17 ottobre 2018
Home / Curiosità / Scopri i ricci di mare, una specialità dal gusto sublime!
come mangiare i ricci di mare

Scopri i ricci di mare, una specialità dal gusto sublime!

Scopri i ricci di mare, una specialità dal gusto sublime!

I ricci di mare sono organismi marini appartenenti alla famiglia degli Echinodermi. Dei ricci di mare si mangiano le gonadi, ovvero la polpa arancione contenuta all’interno del riccio.

Le varietà dei ricci di mare

La classe Echinoidea comprende circa 950 specie marine diffuse in tutti gli habitat del mondo arrivando fino a 5000 m di profondità.

Di queste 950, solo 26 specie si trovano nel Mar Mediterraneo, di cui 11 sono le forme regolari e 15 di forma irregolare.

  • I ricci regolari sono i più comuni e quelli più diffusi ovunque.
  • I ricci irregolari invece hanno il corpo ovale e vivono infossati nel detrito o nella melma. I loro aculei, molto corti e fragili, formano una sorta di manto peloso attorno all’animale.

Le specie più conosciute sono:

Varietà Arbacia lixulaRiccio nero o riccio maschio conosciuto come “Arbacia lixula”

Ha il corpo leggermente compresso lungo l’asse verticale e può raggiungere i 6 cm di diametro. Tutta la superficie è ricoperta da numerosi aculei acuminati dal color nero lucido e sul lato ventrale si trova l’apertura orale molto ampia.

 

Paracentrotus lividus

Riccio viola o riccio femmina conosciuto come “Paracentrotus lividus”

Si tratta della specie che siamo normalmente abituati a mangiare nel Mediterraneo. Ha corpo depresso e aculei di colorazione violetta ma talvolta anche verde oliva o bruno rossastro, a seconda della concentrazione di pigmento che contengono gli aculei.

I ricci di mare in cucina

I ricci di mare danno il massimo gusto consumati crudi, con la massimo una goccia di limone.

Per mangiarli cotti, si possono utilizzare come condimento per spaghetti o linguine: per esempio, nel soffritto di olio e aglio si getta la pasta appena scolata e la si condisce con la polpa dei ricci.

Come aprire i ricci di mare

Per aprire i ricci di mare, se non si è in possesso delle apposite forbici “taglia ricci”, puoi:

  • Tagliare la parte superiore del riccio, facendo attenzione a tagliare la parte opposta a dove si trova la bocca.
  • Svuotare il riccio della sua acqua e delle piccole alghe all’interno, per poi estrarre le gonadi di color arancione con un cucchiaino.

Come conservare i ricci di mare

Una volta raccolti, quando sono ancora vivi, è bene conservali in un secchiello con acqua di mare e tenerli a bagno.

Nel momento in cui iniziano ad abbassare gli aculei, significa che stanno morendo: in questo caso bisogna aprirli tutti, pulirli e consumarli o mettere la polpa in un contenitore e congelare subito.

Da Trattoria Alla Busa i ricci di mare non mancano come nostra specialità di pesce.

Il nostro Chef Massimo Polonio prepara ottimi piatti di ricci di mare crudi oppure cotti come condimento di un bel piatto di spaghetti: crudi o cotti, Alla Busa trovi la possibilità di assaggiarli come vuoi tu!

I nostri ricci di mare sono molto richiesti, prenota il tuo tavolo per poterli assaggiare anche tu!

prenota trattoria alla busa

Acconsento al trattamento dei dati sopra inseriti del Regolamento UE n.2016/679 sulla protezione dei dati personali consultabile qui.

Save

Save

Save

Riguardo Alla Busa Staff

Alla Busa Staff
L’Osteria Trattoria alla Busa apre agli inizi degli anni trenta, quando Tullio Bernardinello, nonno materno dell’attuale gestore, adibisce ad osteria una casa ai margini del Borgo di San Martino di Venezze. La cucina è quella semplice e tradizionale, basata principalmente sui piatti tipici delle osterie del tempo. I piatti sono accompagnati con vino sfuso in bottiglioni che nonno Tullio va personalmente a scegliere presso i contadini dei Colli Euganei, servendosi per il trasporto di carrettieri che non di rado rappresentano la clientela abituale delle osterie di paese.

Guarda anche

LE CRUDITE’ DI MARE NEL MONDO

LE CRUDITE’ DI MARE NEL MONDO Le cruditè di mare sono tra i piatti più …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *