17 dicembre 2017
Home / Curiosità / Quale vino abbinare all’aragosta?
vino abbinare aragosta

Quale vino abbinare all’aragosta?

L’aragosta è uno dei crostacei più prelibati e saporiti che puoi trovare da Trattoria alla Busa.

Grazie alla sua polpa, dolce e delicata è possibile preparare gustosissimi piatti.risultano eleganti nella presentazione ed invitanti nel profumo e nel sapore.

Dal punto di vista nutrizionale è ricchissima di proteine e ha un basso contenuto di calorie (112 kcal per 100 grammi di prodotto edibile): essa è inoltre ricca di sali minerali (calcio, potassio, sodio e fosforo) e vitamine (A, B1 e B2).

In epoca romana l’aragosta era considerata un cibo molto prezioso anche se indigesto, per cui veniva consigliato di cuocerla in acqua e aceto. Ma quale vino abbinare a un’aragosta?

L’abbinamento tra aragosta e vino non è sempre scontato e può variare.

 

Abbinamenti tra aragosta e vino

L’aragosta si abbina bene con un vino bianco di medio corpo ma anche con i spumanti.

Vini bianchi fermi come Pinot Bianco, Verdicchio e Trebbiano sono degli ottimi vini da accompagnare all’aragosta, ma anche al pesce a ai crostacei.

Inoltre si accompagna perfettamente anche con un vino secco. Tra le varie possibilità e ricette per preparare il crostaceo c’è l’ ”aragosta alla catalana“.

L’abbinamento perfetto per l’aragosta alla Trattoria Alla Busa è con i Crémant.

Il Crémant è un vino spumante inizialmente vinificato in Francia, e poi anche in Italia dove è definito con il nome di Satèn per distinguerlo dal suo omologo francese ormai anch’esso protetto dalla legge delle denominazioni di origine controllata, in francese chiamata Appellation d’Origine Contrôlée.

Si distingue dagli altri vini spumante per la pressione atmosferica contenuta nella bottiglia che deve essere inferiore alle 5 atmosfere. Insomma, un vino Crémant ha poche bollicine, e questo a causa della minor pressione in bottiglia rispetto agli Champagne tradizionali. Meno anidride carbonica, quindi, ed un perlage molto morbido.

Il risultato è un vino con un contenuto di anidrite carbonica inferiore ai tradizionali champagnes e spumanti, con un perlage e una spuma più soffici.

In genere i Crémants vengono ottenuti da una stessa vendemmia, ossia sono praticamente quasi tutti millesimati (senza aggiunta di vins de réserve).

In Francia i migliori Crémant sono quelli Alsaziani, ma la produzione coinvolge quasi tutte le regioni vinicole riconosciute del paese d’oltralpe. Vengono utilizzati differenti uvaggi, a seconda della regione di provenienza.

Un termine utilizzato in Italia per indicare un vino con caratteristiche simili è il Satèn, particolare tipologia di Franciacorta realizzato con uve Chardonnay e Pinot Bianco.

Anche qui la pressione all’interno della bottiglia deve avere un limite (nello specifico 5 bar), in modo da conferire allo spumante una spuma setosa ed un perlage non troppo intenso.

I Crémant alsaziani vengono ottenuti principalmente dal Pinot Bianco, con una produzione che coinvolge circa 500 cantine. La denominazione fu approvata il 26 agosto 1976.

Anche a Limoux si vinificano dei Cremant elaborati e delicati, abbastanza conosciuti per il loro equilibrio. Sono vini di colore oro brillante, con una gamma olfattiva leggera e floreale, ai fiori bianchi, con sfumature mielate e affumicate.

In bocca risultano molto freschi e mediamente corposi, da associare soprattutto al pesce, ai frutti di mare e ai crostacei.

 

Aragoste, capesante, tartare, carpacci e molto altro ti aspetta… il mare è da Trattoria Alla Busa!

prenota trattoria alla busa

 

Riguardo Alla Busa Staff

Alla Busa Staff
L’Osteria Trattoria alla Busa apre agli inizi degli anni trenta, quando Tullio Bernardinello, nonno materno dell’attuale gestore, adibisce ad osteria una casa ai margini del Borgo di San Martino di Venezze. La cucina è quella semplice e tradizionale, basata principalmente sui piatti tipici delle osterie del tempo. I piatti sono accompagnati con vino sfuso in bottiglioni che nonno Tullio va personalmente a scegliere presso i contadini dei Colli Euganei, servendosi per il trasporto di carrettieri che non di rado rappresentano la clientela abituale delle osterie di paese.

Guarda anche

serata di degustazione cantina costaripa

SERATA DI DEGUSTAZIONE DELLA CANTINA COSTARIPA

SERATA DI DEGUSTAZIONE DELLA CANTINA COSTARIPA Manca sempre meno alla serata di Degustazione della Cantina …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *