18 novembre 2018
Home / Eventi / Festa della donna da Trattoria Alla Busa
festa della donna

Festa della donna da Trattoria Alla Busa

Festa della donna da Trattoria Alla Busa

Anche questa’anno Trattoria Alla Busa non manca per festeggiare le donne. Quali sono le sue origini? da dove nasce questa festa? perchè la mimosa è il simbolo di questa giornata?

Le origini della festa della donna

La prima giornata della festa della donna è stata festeggiata dal 1909 negli Stati Uniti e da allora, anche se in giorni diversi, sempre più Paesi hanno aderito a questa iniziativa per celebrare le donne e tutte le loro bellezze affascinanti.

Nel nostro Paese, la prima festa della donna si è tenuta nel 1922.

Festa della donna tra diritti e riconoscimenti civili

Il primo giorno della donna fu un’iniziativa a stampo socialista che nacque nel contesto della lotta per l’ottenimento del suffragio universale e di maggiori diritti per le donne.

Durante la II Internazionale socialista, i membri del Congresso sponsero per l’organizzazione globale di manifestazioni ed eventi per promuovere la causa delle “suffragette”, donne impegnate per la lotta all’estensione del voto femminile.

L’invito venne raccolto dal partito socialista americano che nel 23 febbraio 1909 festeggiò la prima giornata ufficiale della donna.

L’anno dopo il tema venne ripreso nel corso della Conferenza internazionale delle donne socialiste, avvenuta a Copenaghen e Clara Zetkin, la segretaria del Congresso, proclamò l’istituzione della Giornata Internazionale della Donna in tutti i paesi europei.

La cadenza annuale delle celebrazioni fu interrotta però dalla Prima Guerra Mondiale.

L’idea di avere un giorno dedicato esculivamente alle donne non venne accantonata e nel 1921 la Seconda Conferenza delle donne istituì per l’8 marzo la giornata ufficiale della donna.

L’8 marzo voleva ricordare una manifestazione femminile anti-zarista che era stata repressa a S.Pietroburgonel 1917.

Festa della donna: perchè si regala la mimosa?

Vi siete mai chiesti perchè si regalano proprio le mimose e non altri fiori?

Per scoprirlo, torniamo indietro di quasi 70 anni, fino ad arrivare al 1946 quando, Rita Montagnana e Teresa Mattei, proposero di adottare proprio questo fiore come simbolo ufficiale.

La mimosa è infatti l’unico fiore che sboccia a marzo ed è molto economico, perciò tutti lo possono regalare.

Ma c’erano anche altri fiori in gara… anemoni e garofani, secondo e terzo posto.

La mimosa ha vinto anche per le sue caratteristiche: un fiore che riesce a crescere anche su terreni difficili: un perfetto paragone da associare alla donna!

Come ogni anno, Trattoria Alla Busa dedica una serata alle donne, con un menù ispirato a loro, creato dalle mani esperte dello Chef Massimo Polonio e accompagnato da voce e piano del nostro fantastico pianista Demis Maritan:

 Tris insalata di mare, gamberetti con salsa rosa, salmone marinato servito con burro e crostini

Tortelli con crema di zucca e code di gambero

Filetto di Branzino con crema di carciofi e patate

Semifreddo al pistacchio

Acqua e caffè

 Costo della cena 35€

 

prenota trattoria alla busa

Riguardo Alla Busa Staff

Alla Busa Staff
L’Osteria Trattoria alla Busa apre agli inizi degli anni trenta, quando Tullio Bernardinello, nonno materno dell’attuale gestore, adibisce ad osteria una casa ai margini del Borgo di San Martino di Venezze. La cucina è quella semplice e tradizionale, basata principalmente sui piatti tipici delle osterie del tempo. I piatti sono accompagnati con vino sfuso in bottiglioni che nonno Tullio va personalmente a scegliere presso i contadini dei Colli Euganei, servendosi per il trasporto di carrettieri che non di rado rappresentano la clientela abituale delle osterie di paese.

Guarda anche

Degustazione Letrari

Degustazione Letrari: 5 motivi per non mancare!

Degustazione Letrari: 5 motivi per non mancare! Il ristorante Trattoria Alla Busa di San Martino …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *